Corso triennale di Grafologia

L’Istituto promuove lo studio accurato e l’interesse per questa materia, è orientata a formare grafologi professionisti motivati e competenti, attraverso un progetto teorico e pratico e un apprendimento disciplinare tecnico.

Favorisce opportunità di autoconoscenza, orienta al miglioramento di sé e allo sviluppo delle potenzialità personali, per una maggiore consapevolezza nelle relazioni con gli altri.

Il Diploma di Grafologo professionista permette l’iscrizione all’AGI, Associazione Grafologica Italiana. L’AGI è riconosciuta associazione rappresentativa a livello nazionale delle professioni non regolamentate.

Il decreto ministeriale del 4 ottobre 2010, dlg 206/2007 consente all’A.G.I. di svolgere un ruolo nella definizione dei profili formativi europei, riconosce il sistema delle professioni associative come parte del sistema professionale italiano assieme alle professioni rappresentate dagli ordini. L’associazione ne certifica le competenze, vigila sulla formazione in ingresso, su quella in itinere e sulla deontologia del professionista iscritto; è un ente regolatore delle competenze grafologiche a tutela dell’utente.


Durata del corso

Il corso ha la durata di tre anni e prevede un biennio di base, con esercitazioni ed esami finali
un anno di specializzazione in un settore grafologico specifico, una tesina al termine del terzo anno.

Il requisito minimo per l’iscrizione è il titolo di Diploma di Scuola Secondaria Superiore, da presentare in fotocopia al momento della richiesta; l’accettazione della domanda è subordinata ad un colloquio con le docenti dell’Istituto e all’insindacabile giudizio del collegio docenti.

Al termine degli studi, con l’approvazione dell’Associazione Grafologica Italiana, l’allievo ottiene il Diploma di Grafologo professionista.








Gli esami

Gli esami si terranno in due sessioni, una a giugno ed una a settembre; sono possibili sessioni straordinarie per favorire gli studenti con esigenze particolari. Le due commissioni d’esame, ognuna composta da due docenti del corpo insegnante, esamineranno nelle materie di loro specifica competenza ogni allievo. La valutazione sarà espressa in trentesimi.

Il passaggio all’anno successivo richiede il superamento degli esami in Grafologia Generale, Tecnica e metodologia, Metodologia della Consulenza Grafologica, Etica e Deontologia.
Il recupero delle materie insufficienti prevede un breve corso nel periodo estivo.

Esami del primo anno

L’esame di Etica e Deontologia prevede una prova scritta ed una successiva discussione alla consegna dell’elaborato corretto. Per tutte le altre materie è previsto un esame orale, possibile anche nella medesima sessione.

Esami del secondo anno

L’esame si svolge attraverso un colloquio su analisi grafologica scritta (su grafia proposta dall’Istituto) presentata dall’allievo e valutata dal punto di vista grafologico, metodologico ed etico.

Esami del terzo anno

L’esame prevede una parte scritta ed una orale, dipendente dal tipo di specializzazione.

Valutazione finale

Al termine dei tre anni di corso e superati gli esami, ogni allievo svolge una tesina relativa alla specializzazione.

Al termine degli studi, con l’approvazione dell’Associazione Grafologica Italiana, l’allievo ottiene il Diploma di Grafologo professionista.




Per Informazioni e Iscrizioni

Istituto “il Segno” www.istitutodigrafologia.com
cell. 339 1938270 dal lunedì al venerdì, dalle 17.00 alle 19.30

La quota di iscrizione al primo anno è di euro 1.000 + Iva suddivisa in tre rate:

400 + Iva all’iscrizione
300 + Iva entro il 30 dicembre 2011
300 + Iva entro il 30 marzo 2012

I testi adottati sono a carico dell’allievo

Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di 16 adesioni

Specializzazione in Educazione del gesto grafico

PREMESSA

La fatica nel realizzare il tratto grafico può essere fonte di disagio per il bambino, in particolare nella fase di apprendimento scolastico, ma spesso permane anche nell’adulto che non riesce padroneggiare questo strumento indispensabile. L’apprendimento della scrittura in età evolutiva rappresenta una fase particolarmente delicata e importante, può essere determinante per lo sviluppo dell’autostima e per il successo scolastico.

FINALITÀ E SBOCCHI OCCUPAZIONALI

Il corso propone la formazione umana e professionale dell'Educatore del gesto grafico e quindi di una figura pedagogicamente, deontologicamente e metodologicamente preparata e adeguata ad affrontare efficacemente i problemi di scrittura.

L'educatore della scrittura può intervenire con bambini, adolescenti e adulti, attraverso la realizzazione di un progetto adeguatamente elaborato e pianificato.


OBIETTIVI

La figura dell’educatore del gesto grafico implica:

- la condivisione e l’acquisizione di un atteggiamento pedagogico e didattico, relativamente alle criticità grafo-motorie;

- la conoscenza della grafologia relativa al bambino e all’adolescentel’orientamento alla relazione con il bambino, con l’adolescente, l’attenzione alla relazione con il bambino, con l’adolescente e più in generale con l’adulto, attraverso un approfondimento sullaComunicazione verbale e non verbale e sulle relazioni.

- l’apprendimento di conoscenze teoriche relative allo sviluppo del bambino e dell’adolescente in diversi ambiti; lo studio dei DSA, della neurofisiologia del gesto grafico, delle tecniche di apprendimento della scrittura, con attenzione agli studi di Olivaux, di Ajuriaguerra, del Metodo Venturelli e altri metodi attualmente proposti.

- l’acquisizione di conoscenze pratiche relative alle tecniche di apprendimento della scrittura, e alle metodologie di educazione del gesto grafico con attenzione agli studi di J. Ajuriaguerra, R. Olivaux, C. Thoulon-Page, del Metodo Venturelli e altri metodi attualmente proposti. La formazione pratica che permetterà lo sviluppo delle competenze, si realizzerà attraverso la sperimentazione e l’esperienza diretta durante i LABORATORI proposti e la SUPERVISIONE durante la prima rieducazione;


CONTENUTI

1) Grafologia dell’età evolutiva

- Ritratto grafologico del bambino
- Variabilità e cambiamenti della scrittura; segni di difficoltà e disagio, potenzialità
- Dalla pubertà all’adolescenza: la ricerca dell’identità
- Ritratto grafologico dell’adolescente
- Lettura grafologica del tratto grafico nel disegno della figura umana - confronto con la scrittura


2) Pedagogia e Psicologia dell’età evolutiva

- Il bambino dai 0 ai 6 e dai 6 agli 11 anni: sviluppo affettivo, cognitivo e sociale (sintesi)
- Lo sviluppo motorio e psicomotorio. Lo schema corporeo
- La lateralizzazione. Scelta della mano scrivente, mancinismo e ambidestrismo
- Il linguaggio e l’evoluzione grafica del bambino dai 3 ai 6 anni e dai 6 agli 11 anni: dallo scarabocchio, al disegno, alla scrittura
- L’adolescenza e l’adolescente
- La comunicazione verbale e non verbale. La relazione: sviluppo e modalità
- Deontologia delle professioni educative


3) La scrittura: apprendimento ed evoluzione

- I meccanismi neuro-fisiologici che presiedono all'atto grafico: neurofisiologia del gesto grafico
- lo sviluppo del controllo oculo-manuale della scrittura
- I processi cognitivi nell’apprendimento della scrittura
- I prerequisiti per l’apprendimento della scrittura
- Principali metodi di insegnamento della scrittura


4) Le difficoltà di scrittura

- La disgrafia: studi sull’argomento, definizioni. Ricerche scientifiche
- Aspetti normativi dei DSA e BES (legge 170/10, linee guida 2012)
- Discriminare il disturbo grafico dal mancato apprendimento
- I tipi di disgrafia, classificazione secondo le ricerche di Olivaux e di Ajuriaguerra. Possibili disturbi associati;
- Le cause della disgrafia: studi italiani ed europei
- Le conseguenze legate alle difficoltà di scrittura
- Influenza e condizionamenti dell’ambiente familiare e scolastico sulle abilità motorie


5) L’educazione del gesto grafico

- Storia: Origini della “grafoterapia” francese
- Il Bilancio Grafomotorio
- Valutazione, pianificazione del progetto e Programmazione dell’intervento
- Linguaggio e relazione con i genitori
- Aspetti pedagogici
- Aspetti pratici: lo sviluppo degli incontri
- Tecniche di rieducazione secondo il Metodo Olivaux: Pregrafismo, esercizi manuali, progressioni, grandi tracciati
- Il ritmo
- Semplici tecniche di rilassamento
- I materiali


6) La promozione di una buona scrittura manuale

- Promuovere lo sviluppo integrale del bambino a casa e a scuola: l’importanza del gioco
- Pianificare interventi mirati dalla Scuola dell’infanzia alla Scuola Primaria
- I metodi


È IN FASE DI ATTIVAZIONE IL CORSO DI “EDUCAZIONE DELE GESTO GRAFICO”